Carta del mese di Luglio

Tarocchi Zen di Osho

Il Folle


«La vita è fatta di tentativi; impariamo grazie agli errori...»


«La carta vuole indicare questo: se hai fiducia nella tua intuizione qui e ora, se ti fidi della tua sensazione su ciò che è giusto, non puoi sbagliare. Le tue azioni possono sembrare “sciocche” agli altri, o perfino a te, se cerchi di analizzarle con la mente razionale. Ma lo zero che il Matto occupa all'interno della numerazione è il numero che non ha numero: qui fiducia e innocenza sono le guide, non lo scetticismo o le esperienze fatte in passato.

Tutti i grandi imperatori del passato hanno sempre avuto un folle a corte. Avevano molti saggi, consiglieri, ministri e primi ministri, ma sempre un solo folle. Gli imperatori saggi e intelligenti di tutto il mondo, in Oriente come in Occidente, avevano un buffone di corte, un folle. Come mai? Perchè ci sono cose che i cosiddetti saggi non sono in grado di comprendere, cose che soltanto un folle può capire. I cosiddetti saggi sono così stolti che le loro menti restano chiuse a causa della loro astuzia e della loro furbizia.

Il folle è semplice – e la sua presenza era necessaria, perchè molte volte il cosiddetto saggio evitava di dire qualcosa, per paura dell'imperatore. Il folle non ha paura di nessuno: dirà quello che deve dire, qualsiasi siano le conseguenze. Il folle è un uomo che non si curerà mai delle conseguenze.»


Immagini e testi tratti da: 

Osho - “I Tarocchi nello spirito dello Zen” - Edizioni Lo Scarabeo - 2011